OPERA DA 3 $OLDI 2007

da Brecht - Weill

 

Segregati all’interno di un vecchio teatro che nessuno più considera, vivono gli attori/personaggi di questa moderna Opera da 3 $oldi.

Gionata Geremia Peachum è il loro regista/carnefice, che, accecato dalla smania di successo e fama, ma a corto di idee, sfrutta i malcapitati cercando di trovare rifugio morale nel più grande dramma che sia mai stato scritto: la Bibbia.

La vita quotidiana di questi giovani diviene così un tutt’uno con il celebre testo Brechtiano, attraverso il quale gli attori vivono e inscenano su due binari paralleli, quella “critica alla società borghese”, della quale sono vittime e protagonisti essi stessi.

Otto letti, sono l’elemento cardine di tutto l’apparato scenografico. Letti intesi come luoghi di nascita, di morte, di lussuria, di peccato, di malattia, di tradimento, di ozio, letti sotto i quali nascondere i soldi, letti come palcoscenico dei nostri più inconfessabili vizi, e, sotto un profilo meramente onirico, “luoghi del sogno”.

Ma anche letti sui quali dormono gli stessi attori nella vita di tutti i giorni,  costretti come sono  a vivere in diretta simbiosi col teatro e le sue regole. “Letti nei quali lo spettatore stesso vorrebbe trovarsi, quando a teatro vede qualcosa che lo fa sbadigliare!” impreca Il regista.

A rompere il magico e morboso meccanismo di questa quasi perfetta macchina teatrale, è il diabolico Macheath detto Mackie Messer, che, come un moderno Lucignolo, s’impone alla compagnia quasi fosse un eroe; emblema e reincarnazione, di tutte le più recondite e inespresse passioni dell’uomo.

Ecco perché Mackie, agli occhi di Peachum, apparirà  come un sovvertitore, un libertino, un edonista, un cancro da prevenire prima che sia troppo tardi, uno che rema contro.

La verità però è assai diversa, e gli attori/personaggi alla fine lo capiranno. Ma sarà troppo tardi. Uno nuovo giorno seguirà la notte, una nuova notte, seguirà un nuovo giorno. Nulla di nuovo accadrà sotto il sole. Lo spettacolo, dovrà andare avanti; e quando il sipario tornerà a calare, un coro, nella notte, Vi chiederà di non giudicare mai, ciò che Vi somiglia così tanto.

 

 

CREDITS

 

cast

Macheath CARLO MASSARI

Polly LISA FOLETTI

Peachum LORENZO DECUNTO / EMILIANO MINOCCHERI

Celia Peachum GIUSEPPINA RANDI

Jenny BENDETTA CARMIGNANI  Brown MASSIMILIANO MUSTO

Filch/Smith ALVARO MACCIONI

Vixen VALERIA IANNIELLO Giacobbe GAL S. HIRSCH Molly DORIS TIZZONE Mattia FRANCESCO MASSARI

 

Bertolt Brecht Band

TIZIANA MUSOLESI, MARTA CHECCHI, ELIA DELLA CASA, GIORGIO FALCO, ALBERTO FOGLI, CESARE CALZOLARI, FEDERICO AURILIA, LUCA BOTTONELLI, TEODORO LIDO, SANDRO FILENI

 

Dirazione Artistica EMILIANO MINOCCHERI

Direzione Musicale SILVIA TELLOLI

Assistente alla Regia VALENTINA SCOCCA

Sound Designer CLAUDIO BORGIANNI

Foto MATTEO TINARELLI

© 2023 by JACK BANKS PHOTOGRAPHY. Proudly created with Wix.com
 

  • Twitter Clean
  • Flickr Clean